Dove siamo e contatti

Comunità “Monte Illuminato”
Strada Della Puglia 7/3
Candelara 61122 (PU)

La comunità educativa per minori “Monte illuminato” offre ospitalità e protezione in sostituzione temporanea della famiglia e delle figure parentali per gravi difficoltà o impossibilità sociali, personali a svolgere le funzioni genitoriali in modo adeguato. Qui si promuovono lo sviluppo armonico del minore e la sua futura autonomia, conducendolo in un percorso individualizzato di crescita personale e di riabilitazione socio-relazionale.

UNDER 18

9 posti

TEMPI PERSONALIZZATI
  • segnalazione del Servizio inviante;
  • invio di una esaustiva relazione di presentazione eventualmente corredata da relazioni precedenti;
  • colloquio per una prima valutazione di compatibilità tra il progetto della comunità e le esigenze del minore;
  • se possibile colloquio conoscitivo con la famiglia;
  • condivisione e collaborazione da parte del servizio inviante alla formulazione delle ipotesi ed alla stesura del progetto educativo (Legge 20 del 2002).

La Comunità è un centro d’accoglienza residenziale che ospita ragazzi nella fascia di età compresa tra gli 11 ed i 18 anni di entrambi i sessi. Essi possono essere minori con:

  • disagio personale e relazionale;
  • elevata conflittualità intra familiare, inadeguata cura del minore;
  • esordi precoci di problematiche psicopatologiche di varia natura, compreso consumo di alcool e/o di sostanze psicotrope e/o stili di vita dipendenti (gioco, internet, ecc.);
  • disturbo della condotta;
  • provvedimenti di custodia cautelare o di messa alla prova all’ interno del circuito penale;
  • minori stranieri non accompagnati o richiedenti protezione umanitaria.

Attualmente l’equipe è composta delle seguenti figure professionali:

  • 1 psicologa responsabile
  • 1 psicologo coordinatore
  • 1 psicologo psicoterapeuta
  • gli operatori professionali: 2 psicologi, 3 educatori professionali

Accogliere un minore significa principalmente accudirlo ed educarlo.

Questo si traduce nell’offrire l’opportunità di entrare da protagonista nel processo comunitario di costruzione del senso parentale e collettivo della sua esistenza, dandogli modo di apprendere abilità e competenze per potersi rapportare alle diverse situazioni della vita con un più ampio raggio di prospettive.

Intimità e confine si intrecciano continuamente nella relazione tra operatore ed utente; tale relazione si costituisce principalmente, anche se non esclusivamente, a partire dagli ultimi gesti quotidiani del prendersi cura.

La Comunità offre la possibilità di intrecciare la propria storia con quella delle persone con cui si convive, di condividere esperienze di sofferenza, di confrontarsi nei diversi stili di pensiero e di comportamento, oltre che nei modi personali di affrontare le situazioni problematiche. Si sovrappongono esperienze di accoglienza, di appartenenza e di distinzione, di gioco, di progettualità ed autonomia.

Questo contesto stimola i ragazzi a non rapportarsi con gli altri partendo da routine sclerotizzate e difensive, illusoriamente predeterminate e rassicuranti, ma a rigiocarsi quotidianamente nella relazione con gli altri.

La vita di Comunità è un’esperienza forte, un’esperienza di appartenenza piena, che si realizza attraverso i gesti quotidiani e costituisce il presupposto per mettere in campo aspetti di sé che permettono il procedere dell’intervento educativo.

La nostra Comunità si caratterizza anche per l’apertura verso attività esterne che offrono la possibilità di relazionarsi con l’ambiente scolastico, sociale, lavorativo e sportivo.

La Comunità Monte illuminato si pone l’obiettivo di accompagnare il minore nella strutturazione di una personalità armonica. Strumento privilegiato è la relazione. In questa prospettiva, la Comunità ha progettato un percorso psicopedagogico che va in direzione di una sperimentazione di socialità e di attività ricreative , ludiche e culturali che preveda esperienze organizzate internamente alla struttura o usufruendo delle proposte del territorio.

LA GIORNATA TIPO
Ore 7.00 Sveglia
Ore 7.30 Colazione
Ore 8.00 Partenza per le varie destinazioni (scuola, lavoro, ecc.), per chi rimane in struttura, Attività didattica, culturale, ricreativa, laboratori
Ore13.00 Rientro in Comunità
Ore 13.30 Pranzo, riassetto della casa, spazio per l’individualità
Ore 15.30 Attività didattica, culturale, ricreativa, laboratori
Ore 17.00 Merenda
Ore 19.00 Assemblea di gruppo con valutazione della giornata
Ore 20.00 Cena
Ore 21.00 Spazio per l’individualità
Ore 22.45 Ritiro nelle proprie camere

 

I SERVIZI LOGISTICI

La Comunità offre ad ogni utente:

-Ospitalità diurna e notturna

-Colazione, pranzo, cena

-Servizio di lavanderia e stireria

-Assistenza medico sanitaria garantita dai servizi della ASL

-Costante presenza nell’arco delle 24 ore di un operatore qualificato

Da Pesaro:
Direzione centro città, seguire le indicazioni per Santa Veneranda/Candelara.Raggiunta Santa Veneranda proseguire dritto per circa 1,5 Km e svoltare a sinistra inStrada Della Puglia/Del Ponte Morotto. Continuare a salire su Strada della Puglia per poi svoltare a destra sulla prima strada sterrata che si incontra (dopo circa un chilometro). La Comunità si trova in fondo a questa strada.
Da Fano:
Direzione Carignano, seguire le indicazioni per Novilara/Candelara. Raggiunta Fenilesvoltare a destra per località Sant’Andrea. Seguire la strada per circa un chilometro e svoltare a sinistra in Via Del Risorgimento/SP60. Continuare sulla SP60 per circa 4 Km per poi svoltare a destra in Strada Della Puglia. Prendere la prima via sterrata a sinistra, la Comunità si trova in fondo a questa stada.
Dall’ Autostrada A14:
dall’uscita del casello di Pesaro e Urbino svoltare a destra in direzione Pesaro su Strada di Montefeltro. Proseguire dritto fino alla seconda rotatoria per poi svoltare a destra (prima uscita) in Via Yuri Gagarin. Proseguire sempre dritto. Alla seconda rotonda prendere la prima uscita e proseguire sul ponte che si collega all’ “Inter-Quartieri”. Continuare dritto in direzione Ancona/Fano fino alla terza rotatoria per poi seguire le indicazioni per Candelara. Raggiunta Santa Veneranda proseguire dritto per circa 1,5 Km e svoltare a sinistra in Strada Della Puglia/Del Ponte Morotto. Continuare a salire su Strada della Puglia per poi svoltare a destra sulla prima strada sterrata che si incontra (dopo circa un chilometro). La Comunità si trova in fondo a questa strada.